Oh , tu che sei , , che solo col e attraverso il dono del proprio alla puoi essere , accogli i , resi con il nostro , che ti sono da un' e da un rivolti totalmente a te!

1/2) Ecco l'espressione dello !

Una al che reclama la di mostrarsi senza , , , ne .

Queste hanno mostrato la forza di , manifestando efficacemente contro le che ancora oggi lo sboccio dell'!

Una vera , o un vero , della è ben consapevole che deve rompere gli , se desidera seguire Lilith.

Quindi sono qui tra noi, o prossimi a tornare, e tutto quanto succede è per instaurare quelle tanto care a queste : , , e, soprattutto, !

La stessa cosa avvenne già in passato e una si ribellò!

Uniamoci, in questo luogo protetto dalle ali della nostra , affinché ci venga donato il coraggio di respingere, sia internamente che esternamente, l'influenza nefasta degli .

Si condivide momento in cui si recupera la dal corpo dell’ alla .

La è infilata nella dal , così da far recuperare il maggior quantitativo di , che verrà poi bevuto dalla donna in onore della .

(Fonte amici della O.T.O. New York)

Per mantenere questo luogo dai , in modo da essere di esprimere , così da permettere al interiore di sbocciare sotto le della nostra , è necessario anche un vostro piccolo .

Per questo abbiamo aperto un canale , dove potete sottoscrivere un abbonamento a , e così sostenere l'apertura di questo nostro social. Ecco il .:

🔻liberapay.com/LaViadiLilith/

La Via di Lilith

"In quel tempo vi era un albero tutto solo, l’albero Huluppu tutto solo, un albero tutto solo;
esso era piantato sulla riva del puro Eufrate,
e si nutriva delle acque del fiume Eufrate;
il vento del sud sradicò le sue radici, ruppe le sue fronde.
L'acqua dell'Eufrate lo trascinò via.
Una donna, rispettosa della parola di An, vi passò accanto, rispettosa della parola di Enlil, vi passò accanto,
essa prese l'albero nella sua mano e lo portò a Uruk, nel santo giardino di Inanna essa lo portò. […]
Dopo che cinque anni, dopo che dieci anni furono passati, l'albero crebbe imponente, ma il suo tronco non aveva foglie.
Nelle sue radici un serpente che non teme magia vi aveva fatto il nido; nei suoi rami l'aquila Anzu vi aveva deposto i suoi piccoli;
nel suo tronco la Vergine-Fantasma vi aveva costruito la sua casa."
[Gilgameš e gli Inferi]

Sola, forte, in grado di affrontare le due divinità rivali.
Chi segue la Via di Lilith sa che la strada non è là dove c'è la massa, ma là dove c'è da sperimentare la Vita Umana oltre la Dualità.